Tutte le notizie in breve

Edward Snowden ha reso un servizio pubblico nel rivelare il programma di sorveglianza pubblica dell'agenzia per la sicurezza nazionale (Nsa).

Lo pensa l'ex ministro della Giustizia americano Eric Holder in un'intervista rilasciata al commentatore politico di Cnn nonché ex consigliere del presidente Obama, David Axelrod.

Tuttavia, secondo Holder, questo non vuol dire che la talpa Nsa non debba essere punita per ciò che ha fatto.

Nel 2013, mentre lavorava come contractor per l'Nsa, Snowden sbandierò al mondo intero che il governo americano spiava i suoi cittadini. Subito dopo scappò dal paese e trovò asilo politico in Russia. Deve rispondere ad accuse che potrebbero mandarlo in carcere per 30 anni.

"Snowden - ha detto Holder - era preoccupato perché i programmi di spionaggio non avevano portato i risultati sperati, possiamo mettere in discussione le modalità del suo gesto, tuttavia ha reso un servizio pubblico sollevando un dibattito e costringendo a dei cambiamenti. Ciò non vuol dire che non abbia agito in modo illegale". Secondo l'ex ministro, Snowden dovrebbe far ritorno negli Usa ed essere processato.

Secondo fonti di stampa inoltre, l'ex contractor della Cia, l'agenzia americana di spionaggio Central Intelligence Agency, tornerebbe negli Stati Uniti a patto che gli sia garantito un giusto processo, ma teme che questo diritto gli sia negato a causa delle leggi federali sullo spionaggio.

sda-ats

 Tutte le notizie in breve