Datagate: Merkel, non potevo sapere attività Nsa in Germania


 Tutte le notizie in breve

Angela Merkel davanti alla commissione d'inchiesta

KEYSTONE/EPA/CLEMENS BILAN

(sda-ats)

Angela Merkel è ancora convinta che lo spionaggio fra amici non sia accettabile. Lo ha ribadito oggi alla commissione di inchiesta parlamentare sul Datagate.

La cancelliera ha aggiunto: "Io non ho saputo, né potevo sapere" quello che veniva fatto in Germania dai servizi Usa. Merkel ha anche aggiunto di non essersene preoccupata.

A proposito delle interferenze sulla vita privata da parte dei servizi, pensando anche al terrorismo internazionale, ha poi affermato: "Bisogna continuamente ritrovare un nuovo equilibrio fra libertà e sicurezza".

SDA-ATS

 Tutte le notizie in breve