Tutte le notizie in breve

Il comitato di Automobile Club Svizzero (ACS) ha licenziato oggi con effetto immediato il direttore generale Stefan Holenstein, già sospeso lunedì, per violazione del dovere di fedeltà e altri fatti che andranno chiariti.

Il presidente di ACS ha confermato all'ats la notizia divulgata da vari media, ma il direttore licenziato respinge con forze tutte le accuse. "I fatti emersi rendono qualsiasi collaborazione futura impossibile" fino all'assemblea, aveva scritto il comitato dell'associazione lunedì, al momento della sospensione di Holenstein, 54 anni, avvocato, direttore generale dell'ACS da circa due anni. Lo scorso 12 marzo è stato anche eletto nuovo presidente della Società svizzera degli ufficiali (SSU).

Tre le varie sezioni ACS è in atto una sorta di guerra intestina, tanto che ieri è giunta la decisione di di rinviare l'assemblea dei delegati, che era in agenda il 23 giugno. Una commissione dovrà fare luce su quanto accaduto, poi verrà fissata una nuova data.

sda-ats

 Tutte le notizie in breve