Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Grande partecipazione a Washington.

KEYSTONE/EPA/JIM LO SCALZO

(sda-ats)

"Siamo tutti sotto attacco e solo noi possiamo proteggerci a vicenda. Restiamo uniti, marciamo insieme, per i prossimi quattro anni". Questo l'appello lanciato dall'attrice America Ferrera aprendo a Washington la manifestazione di protesta contro Donald Trump.

Già dalle prime ore del mattino migliaia di donne - ma anche molti uomini - sono radunate nella capitale, provenienti da più parti del Paese. Se dovesse raggiungere le 600 mila persone eguaglierebbe la protesta del 1969 contro la guerra del Vietnam, la più grande mobilitazione della storia americana.

Alla protesta aderiscono molte personalità, volti noti dello spettacolo, artisti, tra cui Scarlett Johansson, Ashley Judd e Michael Moore.

Anche Hillary Clinton è tornata in campo, su Twitter. ''Grazie per parlare e marciare per i nostri valori. E' importante come sempre. Ritengo che siamo sempre più forti quando siamo insieme'' twitta Hillary, rifacendosi allo slogan della sua campagna elettorale, 'Stronger Togheter'.

SDA-ATS