Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Unità di sicurezza israeliane

KEYSTONE/AP/MAJDI MOHAMMED

(sda-ats)

Una quindicina di palestinesi sono stati arrestati la scorsa notte a Gerusalemme est in seguito all'attentato compiuto ieri da un attivista islamico che ha ucciso due israeliani prima di essere abbattuto dalla polizia.

Secondo fonti della polizia, fra gli arrestati figurano alcuni suoi congiunti e dimostranti che cercavano di organizzare in strada manifestazioni di giubilo per l'attentato. I servizi di sicurezza cercano intanto di appurare come sia riuscito a dotarsi di un fucile M16, di munizioni e di una bomba a mano.

Ieri il Consiglio di difesa del governo israeliano ha discusso le possibili ripercussioni dell'attentato. Secondo i media l'abitazione dell'attentatore rischia adesso di essere demolita.

La radio militare ha aggiunto che la possibilità della espulsione della sua famiglia a Gaza o altrove è stata esaminata ma, almeno per il momento, scartata. Nel frattempo a Gerusalemme la polizia sta adottando misure rafforzate di sicurezza in vista di solennità religiose ebraiche che da domani attireranno folle di fedeli ebrei nella Città Vecchia.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS