Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

"Otto civili sono rimasti uccisi per la caduta di un colpo di mortaio sulla loro abitazione durante scontri fra l'esercito" egiziano e i terroristi islamici alleati dell'Isis "a sud di Rafah", nel Sinai. Lo riferiscono fonti della sicurezza egiziane.

Negli scontri sono stati uccisi anche 12 terroristi del gruppo "Ansar Beit el-Maqdes", precisano le fonti riferendosi alla formazione ribattezzatasi "Welayet Sinai" ("Stato" o "Provincia del Sinai) nell'ambito di un'alleanza con l'Isis.

Già in passato civili, tra cui bambini, sono stati vittime di colpi di mortaio e razzi vaganti sparati durante scontri fra esercito e terroristi nel nord-est della penisola.

SDA-ATS