Egitto: Sisi, sequestrate mille tonnellate esplosivo


 Tutte le notizie in breve

Il presidente egiziano Abdel Fattah Al Sisi (foto d'archivio).

KEYSTONE/EPA/JASON SZENES

(sda-ats)

Nel fornire un dato concreto sulla minaccia terroristica che grava sull'Egitto, il presidente egiziano Abdel Fattah Al Sisi ha detto che negli ultimi due anni e mezzo sono state sequestrate nel Paese mille tonnellate di esplosivo.

La cifra è stata fornita da Sisi in un discorso tenuto al Cairo in occasione della Festa della Polizia. Lo riferisce l'agenzia Mena lasciando intendere che si tratta di un bilancio di sequestri avvenuti da quando Sisi è al potere, cioè dall'estate 2013.

"Da quando, il 26 luglio, gli egiziani mi hanno dato il mandato di eliminare la violenza e il terrorismo, essi sono del tutto consapevoli dell'enormità della sfida", ha detto il presidente aggiungendo che da "40 mesi consecutivi, poliziotti coraggiosi conducono una guerra accanita per sradicare il terrorismo".

SDA-ATS

 Tutte le notizie in breve