Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

L'anno scorso l'esercito svizzero ha prestato più giorni di servizio rispetto al 2015.

Keystone/PETER SCHNEIDER

(sda-ats)

Sono circa 5,9 milioni i giorni di servizio prestati lo scorso anno nell'esercito svizzero, 126 mila in più rispetto al 2015.

È quanto indica oggi il Dipartimento federale della difesa, della protezione della popolazione e dello sport (DDPS). Dal canto loro, le spese per la truppa sono state pari a 207,2 milioni di franchi.

L'aumento dei giorni di servizio è riconducibile soprattutto a un maggior numero di effettivi entrati in servizio per le scuole reclute e quelle per i quadri, precisa il DDPS.

Le giornate prestate nell'ambito degli impegni di sicurezza sono salite da un anno all'altro da 207'140 a 228'462 unità. Le prestazioni principali sono state fornite nell'ambito dei servizi di promozione della pace all'estero (114'318 giorni di servizio) e degli impieghi sussidiari di sicurezza (90'652).

Il Servizio di trasporto aereo ha effettuato 1590 voli, totalizzando complessivamente 2292 ore di volo (l'anno precedente: 1474 voli e 2374 ore di volo).

Infine, nel 2016, le spese per la truppa (soldo, sussistenza, alloggio, trasporti, servizi, danni alle colture e danni materiali) hanno raggiunto i 207,2 milioni di franchi (nel 2015: 204,3 milioni). Per la sola occupazione di alloggi, l'anno scorso sono stati spesi 24,5 milioni di franchi (25 milioni).

SDA-ATS