Tutte le notizie in breve

Un numero imprecisato di detenuti è morto in un violento incendio scoppiato in un sovraffollato carcere alla periferia di Addis Abeba dove sono incarcerati molti importanti oppositori anti-governativi.

Lo riferisce la Bbc online aggiungendo che dall'esterno si sentono colpi d'arma da fuoco a ripetizione che fanno pensare a una violenta sparatoria.

Il governo ha confermato "alcuni" morti, mentre i media locali affermano che hanno perso la vita almeno 20 persone.

Negli ultimi mesi l'Etiopia è attraversata da un'ondata di proteste senza precedenti. In particolare nella regione di Oromia, dove vive la più importante etnia del Paese, moltissime sono state le manifestazioni da novembre dell'anno scorso.

Qilinto è un carcere giudiziario di massima sicurezza dove i prigionieri possono essere tenuto anche per più di tre anni in attesa di processo. Le condizioni di detenzione sono terribili, nelle celle di 12-24 metri quadrati sono ammassati da 90 a 130 carcerati.

sda-ats

 Tutte le notizie in breve