Tutte le notizie in breve

Dopo Marsiglia, nuovi scontri fra tifosi inglesi e russi sono andati in scena ieri a Lille dove oggi si affrontano Russia e Slovacchia. Non sono stati segnalati feriti.

Decine di teppisti, per lo più ubriachi, si sono affrontati tra i tavolini all'aperto di un bar davanti alla stazione di Lille-Fiandre, con il lancio di bottiglie e sedie.

A dare il via agli scontri sarebbero stati alcuni ultrà russi incappucciati e molti con la maglia del Lokomotiv Mosca che hanno provocato i tifosi inglesi e gallesi seduti al bar. Due russi sono stati fermati dalla polizia.

Proprio Lille nel giorno di apertura di Euro 2016, era stata teatro di tafferugli prima di Germania-Ucraina. Domani a Lens, appena 40 chilometri da Lille, si giocherà il derby britannico tra Inghilterra e Galles e le autorità francesi sono preoccupate perché sono attesi tra i 40'000 e i 50'000 tifosi. Il ministro dell'Interno Bernard Cazeneuve ha rinforzato il dispositivo di sicurezza, inviando anche 2'400 agenti in città per controllare le aree attorno allo stadio.

In totale sono almeno 43 i tifosi russi fermati dalla polizia francese perché sospettati di essere coinvolti negli scontri di Marsiglia con gli inglesi, ha riferito il ministro dell'Interno francese. La prefettura del dipartimento delle Alpi Marittime ha annunciato di aver identificato e perquisito 29 tifosi della Russia che si trovavano a Mandelieu-la-Napoule, ritenendoli "una minaccia per l'ordine pubblico". Si apprestavano per partire in macchina verso Lille: alcuni sono stati portati in un centro di detenzione temporanea prima di essere espulsi.

Il Cremlino chiede ai suoi cittadini in Francia per seguire gli Europei di "non reagire davanti a nessuna provocazione". La Uefa ha minacciato di cacciare Inghilterra e Russia dal torneo in caso di altri scontri come quelli che accompagnarono il match di esordio del gruppo B.

sda-ats

 Tutte le notizie in breve