Fermata a Bruxelles auto sospetta con bombole gas


 Tutte le notizie in breve

Poliziotti belgi impegnati in un'operazione antiterrorismo nel gennaio 2014 (immagine simbolo).

KEYSTONE/EPA/OLIVIER HOSLET

(sda-ats)

Un'auto sospetta che trasportava alcune bombole di gas è stata intercettata dalla polizia nell'area di Saint-Gilles, a Bruxelles. Il veicolo ha superato alcuni semafori rossi ed è stata fermata da una pattuglia della polizia.

Alla scoperta delle bombole tutta la zona è stata evacuata, è stata chiusa la metropolitana, ed è stato chiesto l'intervento degli artificieri.

Secondo il sito internet del quotidiano Dernière Heure, l'uomo alla guida, arrestato, sarebbe un amico intimo di Najim Laachraoui, il kamikaze fattosi saltare in area il 22 marzo dello scorso anno nell'aeroporto della capitale belga Zaventem, nonché artificiere degli attentati di Parigi del 13 novembre 2015.

Il portale della televisione belga Rtbf indica che l'uomo era già stato segnalato come radicalizzato e che era era già stato condannato a cinque anni di carcere per terrorismo. La condanna, scrive Rtbf, risale solo all'anno scorso e l'uomo aveva avuto la condizionale. Non si sa però nell'ambito di quale dossier di terrorismo fosse stato implicato.

SDA-ATS

 Tutte le notizie in breve