Tutte le notizie in breve

le Ferrovie federali tagliano 1400 posti entro il 2020

KEYSTONE/ENNIO LEANZA

(sda-ats)

Le FFS sopprimeranno 1400 posti di lavoro nei prossimi quattro anni: lo hanno annunciato stamani le stesse ferrovie federali, motivando la misura con la necessità di diminuire i costi e di aumentare la competitività.

L'azienda punta a ridurre gli oneri di 1,2 miliardi entro il 2020, con tagli nell'amministrazione, ma anche nel traffico ferroviario. Non vi saranno però passi indietro sulla sicurezza e sulla qualità, assicurano i vertici.

Le FFS vogliono migliorare la loro competitività di modo che il trasporto pubblico rimanga a un costo sopportabile per i clienti. Puntano inoltre a stabilizzare le tariffe nel settore viaggiatori e ad avere maggiore margine d'azione per investire nell'innovazione e nelle nuove offerte.

Il mercato della mobilità è in un profondo cambiamento, osserva l'azienda: la clientela ha nuove esigenze, altri mezzi di trasporto diventeranno a medio e lungo termine più economici, nel ramo si affacciano nuovi attori e le nuove tecnologie offrono possibilità sin qui mai viste.

Il mutato quadro complessivo spinge le FFS ad agire: per raggiungere l'obiettivo di mantenere la ferrovia attraente nel rapporto prezzo/prestazioni nel novembre 2015 è stato lanciato il programma RailFit20/30. Le FFS intendono diminuire i costi dell'amministrazione nonché aumentare la produttività nell'esercizio ferroviario e nella manutenzione. Negli investimenti e negli acquisti l'impresa vuole ottenere di più con minori mezzi finanziari, puntando su soluzioni convenienti.

Le misure comporteranno il taglio di circa 1400 impieghi, mentre circa 200 verranno creati - per esempio fra il personale dei treni e di pulizia - per far fronte all'aumento del traffico.

Vi saranno inoltre "adattamenti" nelle prestazioni sociali: le FFS diminuiranno la loro partecipazione che oggi considerano "estremamente generosa". Il cambiamento comporterà maggiori prelievi in busta paga dello 0,8% per tutti i dipendenti.

sda-ats

 Tutte le notizie in breve