Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Almeno 15 soldati filippini sono morti ieri in un prolungato scontro a fuoco con militanti islamici di Abu Sayyaf nella provincia meridionale di Sulu, roccaforte dei guerriglieri. Lo ha annunciato l'esercito di Manila.

I militari sono impegnati in un'offensiva contro il movimento, su incoraggiamento del nuovo presidente Rodrigo Duterte.

La battaglia, in cui hanno perso la vita anche almeno due guerriglieri, è avvenuta nelle montagne attorno alla città di Patikul, un'area dove Abu Sayyaf - il gruppo responsabile anche del rapimento dell'italiano Rolando Del Torchio - ha tenuto in ostaggio diverse persone sequestrate negli ultimi anni, alcune delle quali sono state decapitate.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS