Tutte le notizie in breve

È stato ucciso uno dei due ostaggi canadesi rapiti insieme ad un altro turista norvegese e a una donna filippina il 21 settembre 2015 sull'isola di Samal, a Mindanao, nel sud delle Filippine. Ne ha dato notizia il premier canadese Justin Trudeau.

La vittima si chiamava John Ridsdel. Domenica i miliziani islamisti di Abu Sayyaf, responsabili dei sequestri, avevano dato un ultimatum chiedendo il pagamento di un riscatto per non uccidere gli ostaggi.

I quattro erano stati rapiti in un resort. L'altro turista canadese ancora nelle mani del gruppo islamista è Robert Hall, mentre l'ostaggio norvegese, Kjartan Sekkingstad è il direttore della struttura. La donna filippina si chiama invece Marites Flor.

sda-ats

 Tutte le notizie in breve