Tutte le notizie in breve

Mark Branson, direttore della FINMA

KEYSTONE/LUKAS LEHMANN

(sda-ats)

"Le segnalazioni di sospetto riciclaggio di denaro sono in forte aumento", constata il direttore della FINMA Mark Branson in dichiarazioni riportate dai quotidiani Tribune de Genève e 24 Heures. Ma il settore presta oggi più attenzione a questa problematica.

"Sappiamo che il comportamento illegale di solito concerne il cliente e non la banca", dichiara Branson. La tolleranza dell'Autorità federale di vigilanza sui mercati finanziari finisce in particolare quando "le segnalazioni non sono state prese in considerazione o quando il sistema di controllo è stato deliberatamente omesso dai vertici del management".

Secondo colui che viene considerato il "gendarme finanziario" i reati vengono commessi dagli individui e non dalle istituzioni. Un tempo il segreto bancario attirava persone provenienti dalla classe media dei Paesi limitrofi, per ragioni fiscali; ora il settore della gestione patrimoniale ha dovuto rivolgersi verso clienti provenienti da Paesi molto più lontani, spesso definiti emergenti, "ma l'origine del loro patrimonio è molto più difficile da comprendere".

Per questo in aprile la FINMA ha chiesto alle banche un accresciuto sforzo per segnalare i clienti e le operazioni sospette.

sda-ats

 Tutte le notizie in breve