Tutte le notizie in breve

Non solo preparazione e competenza, la proverbiale selettività della facoltà di Medicina in Francia richiederà d'ora in poi anche una non indifferente dose di fortuna.

Per ridurre il numero degli studenti, la selezione dei candidati si farà d'ora in poi anche per sorteggio. Il ministero dell'Istruzione superiore si è detto contrario.

A prendere la decisione è stato il servizio interaccademico di selezione degli studenti al primo anno degli studi di medicina e odontoiatria, secondo quanto riporta Le Monde. Per la prima volta, il rettorato di Parigi ha fissato un numero chiuso per i diplomati. Nel 2015 ne sono stati ammessi 8'143, a settembre 2016 dovranno essere al massimo 7'500. Ma già oltre 8'000 studenti usciti dai licei hanno chiesto di poter accedere come prima scelta agli studi di medicina.

Per eliminare l'8% di candidati al primo anno, dunque, è stato deciso di ricorrere al sorteggio, una soluzione che l'Associazione degli studenti della facoltà ha giudicato "catastrofica". Di fronte alla marea di proteste, il rettorato ha frenato, assicurando che tutti potranno seguire gli studi di loro scelta, ma senza spiegare come limitare il numero nelle facoltà.

Il sottosegretario all'Insegnamento superiore ha assicurato che farà di tutto affinché "non ci sia mai il sorteggio per accedere al primo anno di medicina. Non c'è niente di più stupido - ha detto, soprattutto per l'accesso a studi molto selettivi".

sda-ats

 Tutte le notizie in breve