Francia: atto razzista metro Parigi, condannati tifosi Chelsea


 Tutte le notizie in breve

Fino a un anno di prigione con la condizionale è la pena decisa per quattro tifosi britannici del Chelsea, riconosciuti colpevoli di non aver fatto salire un uomo di colore in un treno della metropolitana di Parigi il 17 febbraio 2015.

La richiesta della procura di pene dai sei ai dodici mesi con la condizionale è stata dunque accolta: due degli accusati erano presenti, per loro sei e otto mesi. Per gli altri due tifosi che non erano in aula, la pena è di un anno, oltre al divieto di recarsi nella regione parigina per due anni.

L'episodio di cui si sono resi colpevoli i quattro supporter che stavano andando al Parco dei Principi per la la partita di Champions League tra il Paris Saint-Germain e il Chelsea, era stata ripresa con un telefonino da un testimone e pubblicata poi dal sito del quotidiano britannico Guardian, suscitando una grande indignazione.

Nel video si vede Souleymane Sylla, 30 anni, che cerca di entrare nella metro e viene respinto per due volte dai tifosi che intonano cori razzisti. "Non li perdonerò mai. È qualcosa che mi ha fatto molto male. Prendo medicine, vado dallo psicologo, ha stravolto la mia vita professionale" ha dichiarato l'uomo ai microfoni della televisione francese BFM.

SDA-ATS

 Tutte le notizie in breve