Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il presidente eletto del Gambia Adama Barrow.

KEYSTONE/AP/JEROME DELAY

(sda-ats)

Il presidente eletto del Gambia, Adama Barrow, ha dichiarato che presterà giuramento oggi come capo dello Stato dall'ambasciata gambiana del vicino Senegal, mentre nel suo Paese continua il braccio di ferro con il presidente uscente Yahia Jammeh.

Jammeh ha perso le elezioni presidenziali ma rifiuta di lasciare il potere che detiene da 22 anni, pur avendo ammesso inizialmente la sconfitta, denunciando presunti "brogli".

Una situazione che neanche la minaccia del Gambia di far entrare le truppe sue e dell'Ecowas - la comunità degli stati dell'Africa occidentale - per convincere Jammeh a lasciare è riuscita finora a sbloccare. Il Senegal circonda il Gambia su tre lati, mentre il quarto è sull'Oceano atlantico.

La cerimonia d'insediamento è prevista alle 16 locali (le 17 in Svizzera) all'ambasciata di Dakar, si legge in un tweet di Barrow, che invita i suoi sostenitori - ce ne sono 26'000 riparati come lui in Senegal per timore di violenze e rappresaglie dei sostenitori di Yahia Jammeh - a partecipare.

Riparato a Dakar da alcuni giorni, Barrow non è potuto rientrare in Gambia nemmeno per il funerale di suo figlio di otto anni, sbranato da un cane. Barrow afferma di sperare in una soluzione negoziata alla crisi, ma anche di ritenere un intervento militare dell'Ecowas come probabile.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS