Tutte le notizie in breve

Gategroup è tornato in attivo

Keystone/GAETAN BALLY

(sda-ats)

Gategroup, specialista zurighese dei servizi di ristorazione a bordo degli aerei, è tornato in attivo: nel primo semestre ha realizzato un utile netto di 18,3 milioni di franchi, a fronte della perdita di 88,3 milioni subita nella prima metà dello scorso anno.

Il volume d'affari è salito del 12,8% a 1,6 miliardi di franchi, ha indicato la società. La crescita organica è stata del 6,7%. L'utile operativo Ebitda è più che raddoppiato a 76,2 milioni, contro i 29,8 milioni di un anno fa, per un corrispondente margine salito dal 2,1% al 4,8%.

I migliorati risultati si devono al calo dei costi di finanziamento e all'assenza di spese di ristrutturazione ancora presenti nel 2015, afferma Gategroup.

Il gruppo segnala inoltre progressi nella sua strategia 2020. Nel primo semestre il rinnovo dei contratti ha generato un volume di 280 milioni di franchi, cui si aggiungono diversi nuovi contratti con Qatar Airways e Emirates. Gategroup ha inoltre consolidato una joint-venture in Messico.

Il programma di riduzione dei costi prosegue intanto secondo il calendario previsto, ha dichiarato il direttore generale Xavier Rossinyol. Prosegue anche il processo di acquisto di Gategroup da parte del conglomerato cinese HNA, che ha acquisito il controllo del 96,1% delle azioni della società zurighese. Un nuovo consiglio di amministrazione dovrebbe entrare in carica alla fine del terzo trimestre o all'inizio del quarto. Il passaggio di proprietà dovrebbe essere portato a termine entro la fine di ottobre. Il titolo Gategroup sarà allora stralciato dalla borsa.

sda-ats

 Tutte le notizie in breve