Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

E' stato arrestato in serata dalla polizia britannica il presunto responsabile della selvaggia aggressione a martellate sfociata ieri sera a Londra nell'uccisione d'un bambino di appena un anno e nel ferimento della sua gemellina.

L'uomo, Bidhya Sagar Das, 33 anni, la cui famiglia e' originaria del subcontinente indiano, e' stato rintracciato e catturato da Scotland Yard, che gli stava dando la caccia da diverse ore, ha riferito la Bbc.

L'episodio, avvenuto nel quartiere di Finsbury Park, nella zona est della capitale del Regno Unito, ha riempito di orrore i media. Secondo gli investigatori, si e' trattato dell'epilogo di un "conflitto domestico". L'aggressione e' avvenuta ieri sera mentre i due piccoli erano a casa con la mamma e il papà era al lavoro: la donna ha dato l'allarme ai vicini, ma per il maschietto non c'e' stato nulla da fare, e' morto in ospedale nella notte. La femminuccia è tuttora ricoverata in condizioni definite critiche dai medici. Bidhya Sagar Das risulta residente nella stessa strada in cui si e' consumata la tragedia.

SDA-ATS