Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Una macchia su Buckingham Palace: è stato condannato oggi a 5 anni di prigione un ex alto funzionario di corte accusato d'aver intascato mazzette per almeno 100.000 sterline mentre era al servizio di Sua Maestà.

Ronald Harper, 64 anni, già vice property manager a palazzo, è stato riconosciuto colpevole da una corte britannica di aver assegnato contratti per la manutenzione della residenza ufficiale della regina e di altri edifici reali ad aziende "amiche", nell'ambito di un giro di favoritismi compensato con denaro e regali.

In servizio dal 1994, responsabile di tutta una serie di incarichi a Buckingham Palace, ma anche a St James Palace, alla Clarence House e al Castello di Windsor, era stato sospeso nel 2012 con l'emergere dei sospetti.

I colleghi di lavoro e i sottoposti lo stimavano come "infaticabile" e lo hanno difeso, ma non ne vedevano il lato "avido e disonesto", ha sentenziato Nicholas Loraine-Smith, giudice della Southwark Crown Court, a Londra. Il suo, ha concluso, è stato un "rimarchevole tradimento" della corona e del Paese.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS