Tutte le notizie in breve

La premier scozzese Nicola Sturgeon.

KEYSTONE/EPA AP POOL/GEOFFREY VAN DER HASSELT / POOL

(sda-ats)

Nicola Sturgeon, prima ministra scozzese e leader degli indipendentisti dell'Snp, chiede al governo di Londra dare garanzie legali "immediate" sul rispetto dei diritti dei cittadini di Paesi Ue residenti in Scozia.

Sturgeon ha inviato una lettera al riguardo al premier dimissionario David Cameron e a tutti e cinque gli esponenti conservatori in corsa per succedergli in cui si ricorda che "la Scozia ha votato a larga maggioranza per restare in Europa" e che tuttavia i cittadini europei che ci vivono, come quelli che vivono in tutto in Regno Unito, sono ora "comprensibilmente ansiosi e incerti" dopo il referendum favorevole alla Brexit.

Di qui la richiesta della first minister di Edimburgo di dare "garanzie immediate" affinché "lo status di residenza e tutti gli altri diritti esistenti dei 173.000 cittadini Ue che vivono in Scozia restino intatti, ora e in avvenire". Cameron ha dato varie volte garanzie verbali per l'immediato, ma ha rifiutato finora di varare leggi speciali ad hoc a tutela dei cittadini Ue nel regno, rinviando una decisione al suo successore.

sda-ats

 Tutte le notizie in breve