Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Un'immagine simbolica mostra la mano di una persona anziana (foto d'archivio).

Keystone/GAETAN BALLY

(sda-ats)

L'Ospedale universitario di Ginevra (HUG) ha inaugurato oggi un servizio di pronto soccorso geriatrico, il primo del genere in Svizzera. Da novembre, il reparto sarà in grado di ricevere pazienti di oltre 75 anni la cui vita non è in pericolo.

Questa struttura dedicata espressamente alle persone anziane è unica in Svizzera e forse anche in Europa, rileva l'HUG in una nota diramata oggi. Aperto tutti i giorni dalle 8 alle 19, il servizio situato presso l'ospedale geriatrico Trois-Chêne comprenderà 18 letti di accoglienza e di osservazione.

L'obiettivo è di diminuire del 5% il numero delle persone che si presentano al pronto soccorso dello stabile principale dell'Ospedale cantonale, nonché di ridurre i trasferimenti da quest'ultimo all'ospedale geriatrico, saliti da 1755 a 3000 nel 2015.

Allo scopo di accorciare i tempi di cura prestati alle persone anziane, aumentare il loro comfort e diminuire il costo del trasporto sanitario, l'Ospedale universitario ha dispensato una formazione specifica a tutti gli addetti d'ambulanza del cantone. Dal 1° novembre sarà a disposizione un numero di chiamata volto a permettere lo smistamento dei pazienti. L'esistenza del nuovo reparto è pure stata segnalata ai medici del cantone.

La struttura dovrebbe accogliere 3500 persone all'anno. Ginevra conta attualmente circa 25'000 ultraottantenni. Al ritmo attuale, il loro numero dovrebbe salire a 45'000 nel 2040.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS