Tutte le notizie in breve

Tre sospetti jihadisti sono stati arrestati dalla polizia tedesca questa mattina nei Laender settentrionali della Bassa Sassonia e dello Schleswig-Holstein.

Lo ha reso noto una portavoce della polizia, aggiungendo che, nel corso di 6 perquisizioni che hanno coinvolto 200 agenti anche delle unità speciali anti-terrorismo, sono stati sequestrati telefonini e documenti.

Secondo informazioni del sito della Welt, le perquisizioni sono avvenute in 3 centri di accoglienza profughi e in alcune abitazioni e gli arrestati sarebbero tre richiedenti asilo siriani su cui penderebbe il sospetto del servizio di sicurezza interno (il Bundesverfassungsschutz) di appartenenza all'Isis. Sempre secondo la Welt, i tre erano da mesi monitorati dalla polizia.

Sui tre - di età compresa fra i 17 e i 26 anni - sta ora indagando la procura federale. Sono sospettati di essere stati inviati in Germania per conto dell'Isis nel novembre 2015 "o per eseguire un compito già assegnatogli o per attendere ulteriori istruzioni", hanno fatto sapere i giudici da Karlsruhe. Al momento, le indagini non hanno però evidenziato che avessero già una missione da compiere.

sda-ats

 Tutte le notizie in breve