Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Un'immagine dell'archivio del centro di documentazione sulle persecuzioni naziste (Its) di Bad Arolsen, in Germania (foto d'archivio).

KEYSTONE/AP/MICHAEL PROBST

(sda-ats)

Il Servizio internazionale di ricerche (Its) di Bad Arolsen, nella Germania centrale, centro di documentazione sulle persecuzioni naziste, ha comunicato di aver pubblicato online l'inventario dei propri archivi sull'era dell'Olocausto.

Il centro offre così una visione generale a una raccolta che include oltre 30 milioni di documenti sulle persecuzioni naziste, sui lavori forzati e sui destini dei sopravvissuti. Gradualmente verranno inseriti online ulteriori documenti e descrizioni dettagliate, ha detto un responsabile del centro. Lo riferisce l'agenzia di stampa Ap.

L'Its è stato fondato alla fine della seconda guerra mondiale dagli Alleati occidentali e affidato nei primi anni alla Croce Rossa. La sua attività è servita a riportare alla luce il destino di tante vittime del nazismo.

Dal 2007 a studiosi e ricercatori è stato aperto l'accesso ai documenti. La pubblicazione online dell'inventario intende aiutare i ricercatori a preparare più efficacemente le proprie visite all'archivio, ha concluso il responsabile dell'Its.

SDA-ATS