Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Nel blitz della polizia tedesca, che mercoledì scorso ha sgominato una probabile cellula terroristica di estrema destra, è stato sequestrato un vero "arsenale di armi".

Lo riporta lo Spiegel in un articolo in uscita domani, di cui è stata fornita un'anticipazione. Nell'abitazione in Brandeburgo di colui che è ritenuto il capo del gruppo, Karl Burghard B., un 66enne appassionato di culti celtici e vicino al movimento nazionalista Cittadini del Reich, sono state ritrovate armi artigianali auto-costruite e 1.200 munizioni.

In un'altra abitazione perquisita a Heidelberg, gli agenti hanno sequestrato bombe molotov, materiale esplosivo e altre armi artigianali. Esplosivo è stato rinvenuto anche in altri luoghi perquisiti.

"La procura è convinta che il gruppo avesse in programma una serie di attentati a poliziotti, profughi e membri delle comunità ebraiche", conclude Spiegel.

SDA-ATS