Tutte le notizie in breve

Immagine d'archivio.

KEYSTONE/EPA AAP/DEAN LEWINS

(sda-ats)

Nella Giornata contro il Tabacco, che si celebra oggi in tutto il mondo, dall'Organizzazione Mondiale della Sanità (Oms) arriva un nuovo appello a tutti i governi in favore dei pacchetti di sigarette senza colori e simboli.

Secondo l'organizzazione si tratta di uno strumento utile a ridurre i 6 milioni di vittime l'anno che il fumo miete ancora a livello globale.

"Nuove prove che arrivano dall'Australia, il primo paese ad attuare l'imballaggio neutro nel 2012, dimostrano che le modifiche alle confezioni hanno portato a oltre 100.000 fumatori in meno nei primi 34 mesi", commenta Margaret Chan, direttore generale dell'organizzazione.

"Questi risultati - spiega Chan sul portale dell'Oms - sono un motivo per festeggiare, ma i governi devono rimanere vigili. Abbiamo visto più e più volte come l'industria è stata in grado di sviluppare nuove strategie nel tentativo di proteggere i profitti generati dai suoi prodotti mortali".

Da tumori a malattie cardiache e polmonari, il tabacco resta ancora uno dei principali nemici per la salute. Glamour e colorato, il pacchetto di sigarette è quasi un'icona e rischia di essere particolarmente attraente soprattutto per i giovani, più sensibili alle monde.

"L'evidenza ci dice che il packaging neutro riduce l'attrattiva dei prodotti del tabacco. Limita la pubblicità e la promozione" e "aumenta l'efficacia delle avvertenze sanitarie". Per questo, a seguire l'esempio dell'Australia, con l'approvazione di leggi che introducono l'imballaggio neutro come strumento di prevenzione e dissuasione, sono stati Francia, Irlanda e Regno Unito.

sda-ats

 Tutte le notizie in breve