Tutte le notizie in breve

I minatori festeggiano dopo la caduta dell'ultimo diaframma (foto d'archivio)

KEYSTONE/GAETAN BALLY

(sda-ats)

La messa in servizio della galleria di base del San Gottardo è considerata una pietra miliare della storia ferroviaria svizzera. Ecco le tappe principali dei collegamenti ferroviari attraverso il San Gottardo.

1845-1850 - Primi piani per una ferrovia alpina

1863 - Dopo dure discussioni, la linea del San Gottardo si impone su quelle del Lucomagno e dello Spluga;

1869 - La Svizzera e l'Italia stipulano un accordo sul finanziamento, la costruzione e la messa in servizio del tunnel. La Germania vi si associa nel 1871;

1° ottobre 1872 - Inizio dei lavori al San Gottardo;

27 luglio 1875 - Uno sciopero dei minatori italiani per migliori salari e condizioni di lavoro viene represso nel sangue. Quattro lavoratori vengono uccisi e i feriti sono circa 80;

29 febbraio 1880 - Caduta dell'ultimo diaframma al San Gottardo, che allora con i suoi 15 chilometri è il più lungo tunnel del mondo;

31 maggio e 1° giugno 1882 - Messa in servizio della linea ferroviaria del San Gottardo. I lavori durano 15 mesi più del previsto e costano circa 100 milioni di più di quelli preventivati. Durante i lavori si contano 199 vittime;

1947: l'ingegnere Eduard Gruner sviluppa l'idea di un tunnel di base del San Gottardo nel periodico "Prisma";

1961/62: Le FFS elaborano un primo progetto di tunnel tra Erstfeld (UR) e Biasca (TI);

1963-1970: La Commissione per una galleria ferroviaria attraverso le Alpi, creata dal Dipartimento federale dei trasporti, esamina varie soluzione di tunnel di base. Essa opterà per la costruzione di una galleria di base al San Gottardo e per l'elaborazione della linea del Lötschberg;

1973: Il Dipartimento federale dei trasporti elabora un concetto di Alptransit. Le FFS ottengono il mandato di elaborare un progetto di tunnel di base del San Gottardo;

1986: Gli esperti esaminano cinque varianti di galleria di base: al San Gottardo, al Lötschberg e allo Spluga;

1990/91: Dopo un'ampia consultazione, il Consiglio federale propone la costruzione di una Nuova trasversale ferroviaria alpina (NTFA) con i tunnel di base del San Gottardo e del Lötschberg. Il Parlamento approva questi piani;

1992: in seguito a un referendum, il popolo si pronuncia in favore della NTFA con il 63,6% dei voti;

1993: Iniziano a Polmengo (TI) i lavori di costruzione di un cunicolo di sondaggio;

1993-1998: Controversia sulla redditività della NTFA: l'allora ministro delle finanze Otto Stich desidera soltanto un tunnel di base, mentre l'allora ministro dei trasporti Adolf Ogi ne vuole due. Il progetto è finalmente ridimensionato dal Parlamento e dal governo: il Lötschberg sarà principalmente a binario unico;

1998: Il decreto sulla realizzazione e il finanziamento dei progetti di infrastruttura dei trasporti pubblici, che assicura il finanziamento della NTFA, è accettato dalla popolazione con il 63,5% dei voti;

1999: Inizio della perforazione del tunnel del San Gottardo ad Amsteg (UR);

2006: Inizio dei lavori della galleria di base del Monte Ceneri. L'apertura è prevista per il 2020;

2007: Messa in servizio del tunnel di base del Lötschberg;

2010: Caduta dell'ultimo diaframma della galleria di base del San Gottardo;

Ottobre 2015: comincia la fase dei test tecnici;

1° giugno 2016: Inaugurazione ufficiale del tunnel con le festività previste su quattro giorni;

11 dicembre 2016: Messa in servizio del tunnel di base, con l'introduzione del nuovo orario delle FFS.

sda-ats

 Tutte le notizie in breve