Tutte le notizie in breve

Tra cinque e dieci giovani donne richiedenti asilo, ammesse provvisoriamente o rifugiate, saranno ospitate presso l'internato della scuola St. Catharina di Cazis (GR).

Lo annuncia oggi il Governo grigione precisando di aver approvato un nuovo mandato di prestazioni tra il Cantone e il convento delle suore domenicane.

Oltre a mettere a disposizione un'offerta abitativa e il vitto, il convento dovrà fornire anche altre prestazioni. Tra queste rientrano la formazione scolastica e professionale, il sostegno nell'organizzazione del tempo libero e l'aiuto per ambientarsi alla cultura svizzera.

La spesa annua per l'accoglienza delle giovani sarà di 630'000 franchi al massimo. Nell'attesa della ripartizione dei costi tra i vari comuni, questi saranno coperti dai contributi versati dalla Confederazione.

sda-ats

 Tutte le notizie in breve