Tutte le notizie in breve

Grecia: almeno uno svizzero arrestato dopo scontri (foto d'archivio)

/EPA ANA-MPA/ORESTIS PANAGIOTOU

(sda-ats)

Almeno uno svizzero figura tra le persone arrestate ieri sera in seguito agli scontri con la polizia avvenuti davanti al Parlamento di Atene. Lo ha confermato all'ats il Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE).

Parecchie migliaia di persone - 20'000 secondo le autorità - sono scese in piazza ieri ad Atene per manifestare contro le nuove misure di austerità che il parlamento greco era chiamato a votare in serata, su richiesta dai creditori internazionali.

Le proteste si stavano svolgendo pacificamente, quando qualche centinaio di manifestanti ha iniziato ad attaccare con bombe molotov la polizia, che ha risposto con il lancio di lacrimogeni per disperderli. Quando sono scoppiati i disordini la maggior parte dei manifestanti è scappata.

Secondo varie fonti d'informazione elleniche in totale sono state arrestate 14 persone: tre greci, tre francesi, quattro iraniani, un austriaco, una cipriota e due svizzeri. Il DFAE ha detto all'ats di essere stato informato del fermo di un solo svizzero e che l'ambasciata elvetica è in contatto con le autorità locali.

sda-ats

 Tutte le notizie in breve