Tutte le notizie in breve

Il Governo retico ha definito i pagamenti perequativi 2017 per i suoi 112 comuni.

KEYSTONE/GIAN EHRENZELLER

(sda-ats)

Il Governo retico ha definito i pagamenti perequativi 2017 per i suoi 112 comuni: 70 beneficeranno di fondi dalla perequazione delle risorse per un importo complessivo di 27,6 milioni di franchi.

Gli altri 42 comuni, insieme al Cantone, pagheranno, essendo finanziariamente forti.

Il potenziale di risorse determinante di tutti i comuni per il prossimo anno è aumentato di 34,1 milioni e ammonta ora a 747,5 milioni (+4,8 per cento). Le imposte delle persone fisiche (imposte sul reddito e sulla sostanza nonché imposte alla fonte) sono aumentate complessivamente di 21 milioni di franchi, i canoni d'acqua di 4 milioni di franchi. Si nota quindi l'aumento avvenuto a partire dal 2014 dell'aliquota massima dell'acqua stabilita dal diritto federale.

42 comuni sono considerati finanziariamente forti, ossia dispongono di una capacità finanziaria superiore al 100%. Essi presentano entrate pro capite superiori alla media. Essi cedono il 16% (anno precedente: 17,5%). I cinque maggiori comuni paganti pro capite sono Ferrera, St. Moritz, Celerina/Schlarigna, Rongellen e Sufers.

I 70 comuni finanziariamente deboli beneficiano di contributi di perequazione. Grazie a tali contributi raggiungono una capacità finanziaria pari ad almeno il 68% della media grigionese (anno precedente: 70%). I cinque maggiori comuni beneficiari pro capite sono Furna, Flerden, Mathon, Nufenen e Lohn.

Da parte sua nel 2017 il Cantone verserà una perequazione limitata nel tempo a sette comuni finanziariamente deboli per circa 1,6 milioni di franchi complessivi.

Il Gran Consiglio stabilirà in modo definitivo i valori di riferimento per la perequazione delle risorse.

sda-ats

 Tutte le notizie in breve