Tutte le notizie in breve

Attenzione a rispettare le regole di base.

KEYSTONE/GAETAN BALLY

(sda-ats)

Sì alle grigliate, ma occhio alle regole d'igiene, per evitare intossicazioni alimentari. È il monito lanciato oggi dall'Ufficio federale della sicurezza alimentare e di veterinaria (USAV).

Ogni anno circa 7000 persone si ammalano di campilobatteriosi, una grave infezione che causa diarrea, si legge in un comunicato. Vale quindi la pena osservare regole di base, dato che la carne cruda e il pollame possono contenere per natura germi patogeni.

Innanzitutto - spiega l'USAV - bisogna tenere separata bene la carne. Quindi: evitare di utilizzare le stesse stoviglie per la carne cruda o marinata e la carne cotta sul grill; l'ideale è servire quella cotta direttamente nel piatto. Bisogna inoltre evitare di riutilizzare i resti della marinata per condire altri cibi, come la salsa per l'insalata. È pure tabù leccarsi le dita dopo aver messo la carne sul grill.

Occorre utilizzare sempre taglieri, utensili da cucina e piatti diversi per gli alimenti da grigliare e gli alimenti da consumare crudi. Questo vale anche per la preparazione dei contorni, come ad esempio l'insalata. Va anche assolutamente evitato che il succo della carne scongelata entri in contatto con i cibi pronti per la consumazione.

Viene infine raccomandato di cuocere bene la carne, soprattutto il pollame o anche gli hamburger. La carne non deve essere cruda all'interno. Le regole di base, i video sulla corretta preparazione e il promemoria "Una grigliata in ambiente igienico" sono consultabili sul sito web: www.sicurezzaatavola.ch.

sda-ats

 Tutte le notizie in breve