Tutte le notizie in breve

Un cioccolato più magro e salutare?

Keystone/SALVATORE DI NOLFI

(sda-ats)

Cioccolato "light" con il 20% di grassi in meno grazie all'aiuto della fisica. Per ottenerlo, basta applicare un campo elettrico al prodotto quando è ancora allo stato liquido.

In questo modo se ne altera la viscosità riducendo il bisogno di sostanze grasse come il burro di cacao. Lo dimostra uno studio pubblicato dai fisici della Temple University di Philadelphia sulla rivista dell'Accademia americana delle scienze, Pnas.

"Il cioccolato è uno degli alimenti più apprezzati nel mondo, ma sfortunatamente - scrivono i ricercatori - contiene troppi grassi che aumentano il rischio di obesità. Sebbene questo problema sia noto da decenni, al momento non sono state trovate soluzioni valide. Due grandi aziende produttrici hanno provato a rimpiazzare il burro di cacao con prodotti sostitutivi a ridotto apporto calorico che però non sono stati autorizzati alla vendita in Canada e nei Paesi dell'Europa occidentale".

Ridurre il contenuto in grassi del cioccolato è un'impresa molto difficile, proprio per la fisica che regola il comportamento delle sospensioni liquide come il cioccolato fuso durante il processo produttivo. Composto per il 40% del volume da grassi, il cioccolato nasce dall'unione di cacao, zucchero, solidi del latte e altre particelle che restano sospese nella sostanza grassa liquida come il burro di cacao: riducendo i grassi, si finisce inevitabilmente per aumentare la viscosità della miscela favorendo la produzione di grumi.

Per superare questo problema, i fisici guidati da Rongjia Tao hanno pensato di applicare un campo elettrico al flusso di cioccolato liquido per indurre le particelle solide di cacao ad agglomerarsi in modo ordinato in microstrutture affusolate, che diminuiscono la viscosità del composto permettendo di ridurre i grassi del 10-20%: un metodo innovativo, che secondo gli autori dello studio apre le porte ad una nuova generazione di cioccolato più magro e salutare.

sda-ats

 Tutte le notizie in breve