Tutte le notizie in breve

Alla fine dello scorso anno in Svizzera venivano gestiti, tramite mandati discrezionali, patrimoni pari a 1'240 miliardi di franchi (foto simbolica d'archivio).

Keystone/MARTIN RUETSCHI

(sda-ats)

Alla fine dello scorso anno in Svizzera venivano gestiti, tramite mandati discrezionali, patrimoni pari a 1'240 miliardi di franchi. Gli investitori esteri detenevano il 30% del mercato elvetico.

Le imprese e le istituzioni rappresentavano quasi i due terzi dei mandati discrezionali, con cui viene delegata a specialisti la gestione dei propri fondi. Lo rivela un sondaggio pubblicato oggi dalla Swiss Fund and Asset Management Association (Sfama) e dal Boston Consulting Group (BCG). Finora simili dati non erano disponibili.

Gli investitori privati rappresentavano dal canto loro un volume di 420 miliardi di franchi. Per quanto riguarda aziende e istituzioni, un franco su cinque amministrato proveniva dall'estero. Tra i privati la quota è di circa il 50%.

"Informazioni riguardanti in particolare i volumi trattati sotto forma di mandati discrezionali di gestione patrimoniale non erano disponibili per la Svizzera", scrive la Sfama. L'organizzazione ha pertanto censito i fondi di privati e investitori istituzionali per determinare dove fossero amministrati.

Un approccio che diverge soprattutto dalle statistiche della Banca nazionale svizzera (BNS) sui valori patrimoniali contabilizzati in Svizzera, precisa la Sfama. I risultati collocano l'industria elvetica dei fondi e della gestione patrimoniale "in una posizione di punta" nel confronto europeo, viene aggiunto.

In sondaggio tiene conto degli averi gestiti in Svizzera alla fine del 2015 da banche, commercianti di valori mobiliari, amministratori di patrimoni collettivi e direzioni di fondi. L'importo supera la somma amministrata dalle casse pensione nazionali, sottolinea ancora la Sfama.

Aggiungendo le cifre dei collocamenti collettivi di capitali, il patrimonio gestito in Svizzera supera i 2'000 miliardi di franchi. I collocamenti collettivi di diritto estero totalizzano 320 miliardi e oltre 700 miliardi sono investiti in collocamenti collettivi di diritto svizzero.

sda-ats

 Tutte le notizie in breve