Tutte le notizie in breve

Il luogo dell'incidente.

KEYSTONE/EPA ANP / GINO PRESS/STEFAN POSTEMA

(sda-ats)

Una delegazione di esperti svizzeri si recherà oggi a Leeuwarden, in Olanda, per indagare sulle cause dell'incidente aereo che ha provocato lo schianto di un Tiger F-5E della Patrouille Suisse e fornire supporto ai piloti coinvolti.

Durante un volo d'allenamento all'aerodromo militare di Leeuwarden, due Tiger F-5E della Patrouille Suisse si sono toccati durante una manovra. Uno dei piloti ha dovuto abbandonare il velivolo azionando il seggiolino eiettabile.

L'aereo è precipitato in un laghetto e il pilota è atterrato su una serra con il suo paracadute procurandosi una frattura al piede, alcune ferite leggere e contusioni. L'altro aereo, che ha subito solo leggeri danni, ha potuto atterrare normalmente e il pilota è illeso.

Le cause dell'incidente per il momento non sono ancora state chiarite. Una delegazione composta da un team della Giustizia militare, esperti in materia di sicurezza delle Forze aeree, esperti di incidenti, un team medico e un gruppo di sostegno per i piloti si recherà oggi a Leeuwarden, ha annunciato il Dipartimento della difesa (DDPS) in un comunicato.

È la prima volta nei 52 anni di storia della squadriglia svizzera di volo acrobatico che un aereo della Patrouille Suisse precipita durante l'allenamento in vista di un airshow.

L'esibizione della Patrouille Suisse prevista per il fine settimana è stata annullata. La decisione relativa allo svolgimento delle ulteriori esibizioni della formazione ufficiale di volo acrobatico delle Forze aeree svizzere sarà presa presumibilmente entro mercoledì prossimo, aggiunge la nota.

sda-ats

 Tutte le notizie in breve