Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Marine Le Pen (foto d'archivio)

Keystone/AP/FRANCOIS MORI

(sda-ats)

Uno stretto collaboratore di Marine Le Pen, la candidata alle presidenziali francesi del Front National (Fn), è stato incriminato per presunte irregolarità nella campagne elettorali del 2014 e del 2015.

Lo scrive Le Monde e lo hanno confermato fonti giudiziarie a Le Parisien.

Frédéric Chatillon, uno dei responsabili della comunicazione del Fn attraverso la sua società Riwal, è un ex dirigente studentesco di estrema destra.

Chatillon è stato messo sotto inchiesta il 15 febbraio scorso per uso improprio di fondi pubblici nel quadro dell'inchiesta aperta sulle elezioni amministrative ed europee del 2014 e quelle dipartimentali del 2015, precisa una fonte giudiziaria citata da Le Figaro.

Lo scorso ottobre inoltre, è stato rinviato a giudizio, insieme al Front National e a due dirigenti del partito di Marine Le Pen, per un'inchiesta simile riguardanti i finanziamenti della campagna per le politiche del 2012.

SDA-ATS