Tutte le notizie in breve

Sono riesplose oggi in Gujarat, nel nord ovest dell'India, le proteste della comunità castale dei Patel che chiede al governo di avere gli stessi diritti di cui godono le altre classi inferiori. Lo riferisce l'agenzia di stampa Pti.

I disordini si sono registrati nella cittadina di Mehsana, dove un corteo di manifestanti si è scontrato con la polizia e poi ha appiccato il fuoco a degli edifici pubblici. Le violenze hanno provocato una sollevazione generale dei Patel nelle metropoli di Surat e di Ahmedabad.

Per mantenere l'ordine pubblico, le autorità hanno imposto il coprifuoco a Mehsana (a circa 70 chilometri da Ahmedabad) per le prossime 24 ore e sospeso il servizio di internet sui cellulari. Decine di persone sono state arrestate, tra cui anche il responsabile di una associazione che difende i diritti dei Patel. Oltre ai posti riservati nella pubblica amministrazione e nella scuola, gli attivisti chiedono anche il rilascio di alcuni leader che sono in prigione.

La casta dei Patel, una delle più grandi del Gujarat e composta da proprietari terrieri e capi villaggio, chiede da tempo di essere inserita in una lista di caste più basse (Other Backward Class o Obc) che godono di speciali privilegi, soprattutto per quanto riguarda l'occupazione.

sda-ats

 Tutte le notizie in breve