Tutte le notizie in breve

La scrittrice e attivista indiana Mahasweta Devi, conosciuta nel mondo per il suo impegno sociale e politico a favore delle fasce più emarginate, è morta ieri in una casa di riposo di Calcutta all'età di 90 anni.

Celebrata in India come la più grande scrittrice in lingua bengalese, la Devi ha ricevuto numerosi premi indiani e internazionali, fra cui il Magsaysay, considerato l'equivalente asiatico del Nobel.

Devi lascia una opera di almeno 42 fra romanzi, saggi e raccolte di articoli, da cui emerge il suo tenace impegno dalla parte degli ultimi, bersagliati in India prima dal colonialismo, e poi dalla globalizzazione.

Il suo romanzo forse più famoso, 'Mother of 1084', racconta la storia della madre di un militante maoista nei tumulti del Bengala degli anni '70.

sda-ats

 Tutte le notizie in breve