Tutte le notizie in breve

La premier britannica Theresa May ha lanciato alle autorità di Teheran un forte appello per risolvere il caso della 37enne Nazanin Zaghari-Ratcliffe, cittadina anglo-iraniana rinchiusa in un carcere del Paese mediorientale per aver minacciato la "sicurezza nazionale".

Nel corso di una telefonata col presidente Hassan Rouhani, il primo ministro ha affermato che anche dalla soluzione di questa vicenda dipende il rafforzamento dei rapporti diplomatici fra Londra e Teheran.

Nazanin, che vive a Londra dove lavora per la Thomson Reuters Foundation, era stata arrestata ad aprile dalle Guardie rivoluzionarie, i Pasdaran, prima di salire su un volo per tornare in Gran Bretagna e contro di lei erano state mosse accuse molto generiche.

Il marito Richard Ratcliffe si era impegnato in una campagna online per far liberare la moglie e aveva coinvolto le massime istituzioni del Regno.

sda-ats

 Tutte le notizie in breve