Tutte le notizie in breve

Il governo di Hassan Rohani dovrà perseguire penalmente gli Stati Uniti.

KEYSTONE/PETER KLAUNZER

(sda-ats)

Una legge approvata a grande maggioranza nel Parlamento iraniano uscente impone al governo del presidente Hassan Rohani di perseguire penalmente gli Stati Uniti per i danni provocati all'Iran negli ultimi 63 anni di storia.

Il periodo va dal colpo di Stato organizzato dalla Cia nel 1953 contro il primo ministro Mossadegh ai finanziamenti dati all'Iraq nella guerra contro l'Iran (1980-88).

La legge si presenta come una risposta alla decisione della Corte Suprema statunitense di sequestrare due milioni di dollari di beni iraniani, depositati nella CitiBank di New York, per rimborsare i parenti delle vittime di un attentato in Libano nel 1983.

Contro la sentenza, definita "una rapina in pieno giorno" dalle autorità iraniane, il presidente della Repubblica Rohani ha già annunciato un ricorso presso la Corte dell'Onu dell'Aja.

sda-ats

 Tutte le notizie in breve