Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il leader dell'autoproclamato Stato islamico (Isis), Abu Bakr al-Baghdadi, in un'immagine del 2014.

KEYSTONE/AP Militant video/UNCREDITED

(sda-ats)

Il leader dell'autoproclamato Stato islamico (Isis), Abu Bakr al-Baghdadi, in un messaggio di addio inviato ai suoi combattenti, avrebbe ammesso la sconfitta dell'Isis in Iraq e avrebbe ordinato ai suoi seguaci di nascondersi o di fuggire.

Lo riferisce la televisione irachena Alsumaria, citando fonti locali del governatorato iracheno di Nineveh, stando a quanto scrive Al Arabiya.

In base a tali fonti - non verificabili - il messaggio del Califfo sarebbe un "messaggio di addio" diretto ai predicatori e ai dignitari dell'Isis.

Nel suo discorso, secondo quanto riporta ancora la televisione irachena, al-Baghdadi avrebbe anche ordinato ai combattenti stranieri di ritornare nei loro Paesi di origine e di farsi esplodere in attentati.

Molti jihadisti e comandanti locali dell'Isis hanno già abbandonato le aree che un tempo controllavano in Iraq ed in Siria a seguito dell'offensiva delle truppe irachene, sostenute dalla coalizione internazionale, che stanno stringendo l'assedio su Mosul.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS