Tutte le notizie in breve

L'Isis potrebbe avere fatto prigionieri fino a 3.000 profughi che fuggivano da alcuni villaggi in Iraq, diretti verso Kirkuk, uccidendone poi 12 (foto d'archivio).

KEYSTONE/EPA/STR

(sda-ats)

L'Isis potrebbe avere fatto prigionieri fino a 3.000 profughi che fuggivano da alcuni villaggi in Iraq, diretti verso Kirkuk, uccidendone poi 12.

Lo riferisce un rapporto dell'Alto commissariato dell'Onu per i rifugiati (Unhcr) citato dalla televisione panaraba Al Arabiya.

"L'Unhcr - si legge nel rapporto - ha ricevuto notizie che l'Isis ha catturato fino a 3.000 persone sfollate da villaggi del distretto di Hawiga mentre cercavano di fuggire verso Kirkuk. Secondo le informazioni, 12 sono stati uccisi".

sda-ats

 Tutte le notizie in breve