Tutte le notizie in breve

Gli Stati Uniti hanno deciso di inviare una seconda portaerei, la USS Dwight Eisenhower, nel Mediterraneo, dove già c'è la USSHarry Truman.

È la prima volta dai tempi dell'invasione in Iraq, nel 2003, che si registra una presenza navale Usa così massiccia. La nuova portaerei servirà da base di lancio per i caccia impegnati nei bombardamenti contro obiettivi dell'Isis in Iraq e Siria.

Osservatori citati sui media Usa ritengono che sia un messaggio a Mosca che vuole rafforzare la sua presenza nella regione.

La Eisenhower - informa lo Us European Command - è già entrata nel Mediterraneo "a sostegno degli interessi di sicurezza nazionale degli Stati Uniti in Europa".

Il suo arrivo coincide con le esercitazioni militari della Nato nell'est europeo e in Turchia, una mossa che potrebbe irritare il Cremlino alla vigilia del summit della Nato di Varsavia, con Washington che cerca di bilanciare l'attuale attivismo militare russo. Un attivismo che include anche operazioni navali e con i sottomarini proprio nel Mediterraneo.

Intanto il portavoce del Cremlino, Dimitri Peskov, ha affermato che le esercitazioni della Nato in corso non contribuiscono a creare un clima di fiducia e di sicurezza.

sda-ats

 Tutte le notizie in breve