Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

L'esercito è intervenuto con forza (archivio).

KEYSTONE/EPA/ABED AL HASHLAMOUN

(sda-ats)

Reparti dell'esercito israeliano hanno demolito la scorsa notte a Nablus (Cisgiordania) la casa di un attentatore palestinese che un anno fa partecipò ad un agguato armato in cui rimasero uccisi due coniugi israeliani. Lo riferiscono fonti militari.

Intanto a Gerusalemme la polizia israeliana è stata posta in stato di massima allerta nell'imminenza della solennità ebraica del Kippur, che inizia in serata. Migliaia di agenti presidiano la Città Vecchia e i rioni palestinesi di Gerusalemme est per prevenire nuovi attentati dopo quello di domenica in cui due israeliani sono stati uccisi. Dalla scorsa notte tutti i valichi di transito con la Cisgiordania e con Gaza restano chiusi. Il provvedimento sarà revocato nella nottata di domani, al termine del Kippur.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS