Istanbul: allarme sicurezza, primo calo di turisti dal 2000


 Tutte le notizie in breve

Turismo sempre più in crisi in Turchia, dove gli allarmi per la sicurezza sono sempre più alti dopo gli ultimi attacchi terroristici. Per la prima volta dal 2000, Istanbul vede calare il numero dei suoi visitatori stranieri.

Lo indicano i dati forniti dalla Direzione locale per la cultura e il turismo, secondo cui nel 2016 nella metropoli sul Bosforo sono giunti dall'estero 9,2 milioni di turisti, con un crollo su base annua del 26%.

I cali più pesanti riguardano i visitatori da Usa (-43,2%), Iraq (-43,1%) e Russia (-39,2%). Complessivamente, nel 2016 la Turchia ha perso più di 10 milioni di turisti stranieri, con perdite stimate in oltre 10 miliardi di dollari.

Il settore ha toccato i minimi anche ad Antalya, importante meta marittima sulla costa meridionale della Turchia, dove nel 2016 sono arrivati dall'estero in 6 milioni, con un calo del 43% rispetto all'anno precedente. A pesare, è stata soprattutto la fuga dei russi (da 3,5 milioni a 500 mila) per la crisi tra Ankara e Mosca dopo l'abbattimento del jet al confine con la Siria, ora superata.

SDA-ATS

 Tutte le notizie in breve