Tutte le notizie in breve

Tentavano di portare in Italia denaro sopra il limite consentito, per un valore complessivo di circa 100 mila euro. Due uomini sono stati fermati venerdì scorso alla confine italo-svizzero di Ponte Chiasso e metà del denaro è stato sequestrato.

Il primo è un italiano residente in Australia. Stava tornando in Italia su un treno proveniente da Zurigo e diretto a Milano. Alla domanda dei finanzieri, per raccogliere la dichiarazione a fini doganali, ha risposto di non avere niente da dichiarare.

Nel suo marsupio, invece, gli agenti hanno trovato due involucri di carta e nastro adesivo dentro cui c'erano diverse centinaia di banconote del taglio da 100 di dollari australiani. L'uomo è stato portato negli uffici della dogana di Chiasso per approfondire il controllo, dove si è scoperto che si trattava di 120'000 dollari australiani per un valore di 77'419,35 euro.

Il secondo, un italiano residente a Panama, è stato fermato alla frontiera sul suo Porche Cayenne. Nella giacca aveva 35'220 euro, di cui non aveva dichiarato il possesso.

È stato sequestrato il 50% del denaro, rispettivamente 52.250 dollari austriaci (33'709,68 euro) e 3.783 euro, in attesa che il ministero dell'Economia e delle Finanze italiano definisca la sanzione da applicare ai trasgressori, variabile dal 30% al 50% della somma irregolarmente trasportata. Il massimo che si può portare addosso è 9'999 euro.

sda-ats

 Tutte le notizie in breve