Tutte le notizie in breve

Le autorità del Giura hanno deciso di introdurre una nuova denominazione di origine controllata (DOC) - AOC Jura - per i vini prodotti nel cantone.

KEYSTONE/SALVATORE DI NOLFI

(sda-ats)

La viticoltura si sviluppa in modo constante dagli anni Ottanta nel Giura, al punto da indurre le autorità cantonali ad istituire una nuova denominazione di origine controllata (DOC) - AOC Jura - per i vini prodotti nel cantone.

Attualmente, nel Giura sono coltivati a vigna circa 15 ettari. I viticoltori locali - una mezza dozzina - coltivano varietà tradizionali quali il Pinot noir o il Pinot gris, ma pure vitigni più recenti, quali il Cabernet Jura.

La nuova denominazione figurerà sulle bottiglie della prossima vendemmia, a condizione tuttavia che i vini in questione contengano almeno il 90% di succo d'uva giurassiano, precisano oggi in una nota le autorità cantonali.

sda-ats

 Tutte le notizie in breve