Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

India e Pakistan si sono accusati reciprocamente di aver violato oggi il cessate il fuoco sparando lungo la Linea di Controllo (LoC) che funge da confine ufficioso fra i due paesi in Kashmir.

Citando fonti militari indiane, l'agenzia di stampa Ani ha riferito che "la violazione del cessate il fuoco da parte del Pakistan è avvenuta intorno alle 04.00 locali nel settore di Pallanwala del distretto di Akhnoor".

Da parte sua l'ufficio stampa dell'esercito pachistano (Ispr) ha diffuso un comunicato a Rawalpindi in cui ha sostenuto che "le forze indiane hanno cominciato a sparare senza essere state provocate nel settore di Bhiber della LoC alle 04.00 ed hanno continuato fino alle 08.00. Le forze pachistane hanno risposto in modo appropriato e hanno fatto tacere le armi" avversarie.

Questo nuovo incidente è avvenuto due giorni dopo che l'India ha annunciato di aver realizzato un'"operazione chirurgica" per distruggere basi terroristiche in territorio pachistano, uccidendo numerosi militanti e due soldati pachistani.

Da parte sua Islamabad ha negato che vi sia stato ingresso di militari indiani sul suo territorio, assicurando che si è invece trattato di una sparatoria lungo la LoC.

Ieri sera il governo di Islamabad ha convocato gli ambasciatori dei cinque paesi membri del Consiglio di Sicurezza dell'Onu per fornire loro i particolari della versione pachistana.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS