Kashmir: scontro esercito India-militanti, otto morti


 Tutte le notizie in breve

Soldati indiani prendono posizione vicino al villaggio di Frisal

KEYSTONE/EPA/STR

(sda-ats)

Fiammata di violenza nello Stato indiano di Jammu & Kashmir dove le forze di sicurezza hanno ingaggiato uno scontro a fuoco durato dieci ore con un commando di sette militanti, a quanto sembra dei movimenti Hizbul Mujahideen e Lashkar-e-Taiba.

Lo scontro si è concluso con la morte di otto persone, e moltissimi feriti. Lo riferisce oggi Ndtv.

La notte scorsa un reparto dell'esercito indiano ha localizzato il commando nel villaggio di Frisal del distretto di Kulham, a 60 chilometri dalla capitale Srinagar. I militanti, trinceratisi in una casa, hanno opposto una strenua resistenza e lo scontro a fuoco si è concluso in mattinata con la morte di quattro guerriglieri, due soldati ed un civile che abitava nell'edificio preso d'assalto.

Dopo questa operazione però, centinaia di persone si sono riversate in strada per protestare e si sono scontrate con la polizia, in incidenti che hanno causato una ventina di feriti, uno dei quali è poi deceduto in ospedale.

SDA-ATS

 Tutte le notizie in breve