Tutte le notizie in breve

Un'immagine mostra il posto di polizia dove lavorava la poliziotta uccisa da Abbala.

Keystone/EPA/CHRISTOPHE PETIT TESSON

(sda-ats)

Un'operazione dell'antiterrorismo è in corso a Mantes-la-Jolie, nell'hinterland di Parigi, nei pressi della casa del terrorista che ieri sera ha ucciso due funzionari di polizia in nome dell'Isis.

Un terzo individuo è stato fermato nell'ambito dell'inchiesta sull'uccisione di ieri sera, è quanto riferiscono fonti vicine al dossier.

I-Télé riferisce che nel computer di Aballa è stata ritrovata una lista di sei bersagli, tra cui due personalità pubbliche.

Intanto il premier francese Manuel Valls ha annunciato che "ci saranno espulsioni, certi individui non possono più restare sul territorio nazionale". "La Francia viene attaccata per i suoi valori e la sua democrazia", ha aggiunto il premier. Mentre il responsabile dell'interno, Bernard Cazeneuve, promette che lo Stato farà in modo che eventuali "complici" di Larossi Aballa "non siano nelle condizioni di nuocere".

sda-ats

 Tutte le notizie in breve